Recensione speaker bluetooth in bamboo Archeer A320

Nessun commento ancora

Lo sapete no quanto amo il legno? Già e allora come resistere dal provare questo speaker bluetooth di Archeer? Infatti non ho resistito ed eccolo qui l’ Archeer A320 lo speaker bluetooth di punta dell’azienda, un dispositivo piuttosto grande che forse è un po’ difficile da definire come portatile, anche se nella confezione vi è un sacchetto per il trasporto che suggerirebbe il contrario. Ovviamente ognuno può fare come vuole ma resta il fatto che sarà comunque necessario fare i conti con dimensioni importanti e un peso di un chilo e mezzo. Del resto si sa quando si parla di speaker un peso importante è sempre qualcosa di positivo, vuol dire che all’interno c’è sostanza.

E all’interno dell’Archeer A320 la sostanza non manca di certo con i suoi 2 driver da 5 watt ciascuno e un potente quanto vistoso subwoofer da 15 watt. E sono proprio questi 3 driver che condizionano parecchio il design del frontale, visto che le membrane sono a vista e personalmente devo dire che è un piacere vederle vibrare quando lo speaker pompa fuori musica a buon volume.

Già il design, design che è un’aspetto importante e che peraltro caratterizza parecchio questo prodotto e lo rende a suo modo diverso dalla massa, un risultato estetico che io ritengo riuscito, a me piace davvero molto il pannello in vero legno di bambù, un pannello piuttosto spesso ma soprattutto ben rifinito, che si ripete anche nella zona posteriore, ma vi dirò ho apprezzato molto anche la scelta di rivestire il resto dello speaker un tessuto grigio, un mix inconsueto ma che funziona e che peraltro si ispira chiaramente ad uno dei prodotti della House of Marley.

Il retro come già detto è rivestito in legno nella parte superiore sono ospitati la connessione micro usb per la ricarica, il led di ricarica, il foro del reset e il jack audio da 3,5. Sulla parte superiore vi sono invece i 4 tasti per il funzionamento e un’ulteriore led verde quando si usa il collegamento a filo e blu quando si utilizza il collegamento Bluetooth 4.0, collegamento peraltro sempre molto stabile e performante, ma che non offre ad esempio la possibilità di collegarlo simultaneamente a più dispositivi o di poter visualizzare la carica residua sui device Apple.

La mancanza poi di un sistema di vivavoce e di uno slot per schede micro sd rende l’idea di quanto questo prodotto sia privo di fronzoli e votato principalmente all’ascolto musicale e da questo punto di vista vi dico subito che l’Archeer A320 è uno speaker estremamente potente con una pressione sonora in grado di riempire agevolmente una stanza anche di grandi dimensioni e qui devo dire che ho riscontrato una certa contraddizione. Ed è per questo che l’ho definito uno speaker dal vestito elegante e l’anima da teppista. Mi spiego meglio l’A320 è un prodotto prevalentemente indicato per uso in interni visti i materiali con cui è stato realizzato eppure il meglio di sé lo da in esterno, questo perché la potenza e soprattutto la dinamica sonora, è pesantemente sbilanciata verso i bassi, talvolta possono creare dei problemi, soprattutto in ambienti piccoli e su superfici sensibili alle vibrazioni. In questo tipo di contesti devo dire che i bassi penalizzano eccessivamente l’ascolto di musica pop o classica.

DSC00535

Al contrario sono rimasto incredibilmente sorpreso dalla resa all’aperto, dove l’A320 da il meglio di sé proprio grazie alle sue caratteristiche, l’ho usato ad esempio a bordo piscina per un interno pomeriggio di relax e lo speaker è stato in grado di coprire l’intera area già a medio volume con una resa sonora decisamente migliore ed appagante. Ed è per questo che ho parlato di contraddizione, perché l’Archeer A320 così bello da vedere e con aspetto educato che fa la sua belle figura su qualsiasi scaffale, in realtà sarebbe più adatto al giardino di casa, a bordo piscina o per una bella festa in grandi ambienti. Certo si può usare tranquillamente anche a casa ma in questo caso lo vedo particolarmente adatto agli amanti dei bassi.

Conclusioni

Archeer A320

0 Punto

"Con tutte le sue contraddizioni dunque l'Archeer A320 è un prodotto che io personalmente apprezzo e rispetto proprio per il suo carattere sfrontato e per il design così riconoscibile, nonostante va detto ci sono alcune rinunce da fare, nonostante la batteria da 5200 mAh non superi le 7/8 ore di autonomia e nonostante un prezzo che lo pone direttamente nella fascia medio alta del settore. Insomma se sapete ciò che andate ad acquistare vi porterete a casa un prodotto che è vero non è perfetto, ma che si distingue dalla massa e in grado di dare grandi soddisfazione agli amanti della musica ad alto volume. "

Miglior prezzo::

€99

Dove acquistare:

Conclusioni

Manuel Agostini

Autore

Manuel Agostini

Nato e cresciuto a pane, Commodore 64 e Dos, una decina di anni fa mi sono appassionato al mondo Apple e ai suoi prodotti, che tutt’ora mi accompagnano quotidianamente. Ciò nonostante non sono un fan boy e nutro “un’insana” passione per i gadget tecnologici di qualsiasi marca e provenienza. Prodotti che amo provare anche se non mi servono, così solo per passione e divertimento!