Il mio Zaino tech per IFA 2016 – Tech Bag for Berlin

Nessun commento ancora

Eh sì si parte per Berlino finalmente e vi confesso che sono un po’ emozionato perché è la prima volta che vado ad un fiera del genere perciò sto cercando di scegliere al meglio cosa portare con me, anche perché vi dirò non voglio partire carico come un mulo e quindi cercherò di limitare al massimo la dotazione da infilare nel mio zaino tech.

Si chiama Booq Taipan Shock e al di la del nome un po’ bizzarro si tratta di uno zaino tech di ottima qualità e incredibilmente comodo da indossare. E’ studiato per poter ospitare portatili fino a 15″, che si possono infilare in questa tasca, che è rivestita in morbido panno rosso e piuttosto imbottita. Io non mi porterò un MacBook, ma ci infilerò il mio fidatissimo iPad Pro con la sua cover tastiera e ovviamente la Apple Pencil. Avevo ordinato una custodia rugged della UAG proprio per avere maggiore protezione ma accidenti alla dogana, purtroppo non arriverà in tempo.

Come video camera principale porterò  la mia Sony A6000, quella che sta riprendendo in questo momento e ovviamente il corredo di batterie di riserva nonché una seconda SD card da 32 Gb che va ad aggiungersi a quella principale da 64Gb, tenuto conto che giro a 1080 dovrebbero bastare.

Come seconda video camera, un po’ per testarla e un po’ per limitare spazio e peso porterò la nuovissima Eken H8R che mi è appena arrivata, filma fino a 4k, ma anche in questo caso mi limiterò al full hd nella speranza che la qualità sia buona.

Naturalmente non può mai mancare il mio fidato joby gorillapod un cavalletto che può fare davvero tante cose, lo puoi attaccare dove vuoi ma anche usare come supporto per le inquadrature a mano o selfie, del resto è lo stesso che usa Casey Neistat.

Ma chi lo sa? Forse ci scappa anche qualche time lapse e allora sopra il Gorillapod ci posso montare il Veho Muvi X-Lapse, un dispositivo che permette di effettuare rotazioni della camera fino a 180 gradi regalando inquadrature d’effetto e visto che è piccolo e leggero mi sembra un’ottima idea portalo con me. del resto ci posso attaccare sia l’iPhone che eventualmente la Sony .

Il problema vero però è sempre quello relativo alla ricarica dei dispositivi e allora per la soluzione in mobilità ho scelto questa mostruosa batteria di EasyAcc da 20000 mAh in grado di ricaricare fino a 4 dispositivi contemporaneamente, una vera riserva di energia portatile che sono sicuro mi servirà parecchio.

In albergo invece userò questo caricatore da muro di amzdeal con 4 porte, utilissimo insieme ovviamente a tutti i cavetti del caso.

Sempre in albergo credo che potrebbe essermi utile il Mobilelite Wireless di Kingston, per il trasferimento dei file da chiavette e schede sd all’iPad e viceversa. Inoltre è ottimo per creare una rete wifi a se stante qualora in stanza vi sia anche un collegamento tramite cavo ethernet, sicuramente più veloce dei classici hotspot da albergo.

Sempre per l’iPad ma anche per il mio iPhone porterò questa chiavetta di Lexar la jumpdrive da 64Gb che oltre ad offrire tanto spazio soprattutto per liberare la memoria da foto e video mi permette anche di ricaricare in mobilità i miei device Apple, visto che funziona anche da classico cavo Lightning.

E infine per lo svago mi porterò un paio di auricori wireless in-ear più che altro perché sono leggerissimi e occupano poco spazio, si chiamano Deeware Flyone, le ho già recensite sul canale e le uso sempre molto volentieri perché sono davvero comode da indossare.

Insomma come avete visto ho cercato di limitare al massimo la dotazione del mio zaino tech perchè come vi ho già questa vuole essere anche una vacanza e quindi non mi voglio stressare o caricare di troppo peso.

Conclusioni

0 Punto

""

Conclusioni

Manuel Agostini

Autore

Manuel Agostini

Nato e cresciuto a pane, Commodore 64 e Dos, una decina di anni fa mi sono appassionato al mondo Apple e ai suoi prodotti, che tutt’ora mi accompagnano quotidianamente. Ciò nonostante non sono un fan boy e nutro “un’insana” passione per i gadget tecnologici di qualsiasi marca e provenienza. Prodotti che amo provare anche se non mi servono, così solo per passione e divertimento!