Recensione Satechi Stand per Mac e Satechi Stand per cuffie + Setup Tour

Nessun commento ancora

Eccolo qui allora il mio nuovo setup aggiornato, non è niente di incredibile ma io vi dirò ne vado fiero perché sono riuscito ad organizzarlo proprio come desideravo. Intanto ringrazio Satechi che ha partecipato inviandomi 2 prodotti fondamentali per completarlo al meglio.

Si tratta di accessori dall’estetica estremamente curata e studiati in particolar modo per essere abbinati a prodotti Apple, anche se in realtà vanno bene su qualsiasi configurazione. Il primo è il monitor stand in alluminio, un ripiano ideale per sfruttare al massimo la superficie della scrivania, la mia postazione infatti come vedete è piuttosto piccola così come la scrivanie e la mia esigenza è quella di tirar fuori ogni centimetro utile, e questo stand mi permette di appoggiare il mio iMac e ricavare spazio per infilare ad esempio la tastiera quando non mi serve, ma anche l’iPad o qualsiasi altro oggetto non troppo spesso.

Io l’ho scelto in colorazione space gray, ma è disponibile anche in grigio argento o oro, è sicuramente uno stand ben riuscito sia dal punto di vista della finitura che del design, ma devo dire che il peso della mia bestia, un iMac da 27 pollici lo mette un po’ in crisi e infatti un’occhio attento può notare una leggera flessione verso il centro, nulla di che certo ma è giusto che lo sappiate.

E’ impeccabile invece il secondo accessorio lo stand per cuffie sempre di Satechi. Davvero bello secondo me, tutto in alluminio, permette di appoggiare le cuffie in maniera pratica e anche elegante. Io utilizzo un paio di cuffie wireless della Sennheiser ma per chi vuole usare quella a filo, c’è un comodo sistema per raccogliere il cavo sul retro e renderlo così invisibile.

La grande particolarità che rende questo stand speciale però sta tutta all’interno della base, peraltro molto bella da vedere e che di fatto è un hub usb 3.0 in grado di aggiungere 3 porte supplementari. Ed è una caratteristica incredibilmente comoda non solo per aumentare il numero di porte disponibili, ma soprattutto perché chi ha un imac può capirmi, le porte sul retro sono la cosa più scomoda che ci sia. Vi dirò non è il primo stand per cuffie che provo e quindi non ho problemi a dirvi che secondo me questo è il migliore attualmente in commercio e ve lo stra consiglio.

Ma siccome i 27 pollici del mio iMac non mi sembravano abbastanza ho pensato di riciclare il mio vecchio iPad Air e creare un secondò monitor, qui affianco dover poter lavorare magari col finder o su Safari, mentre elaboro un filmato con final Cut e o per mille altri utilizzi. Per rendere possibile tutto ciò ho usato un braccio snodato di Aukey che purtroppo non è più in commercio, ma ve ne metto uno simile nel link in descrizione, e naturalmente un’applicazione per collegare iPad al Mac, si chiama Duet e permette di lavorare senza lag, grazie al fatto che sfrutta del passaggio dei dati tramite il collegamento del cavo Lightning.

Duet Display
Developer: Duet, Inc.
Price: 9,99 €+

Il resto della configurazione è la stessa che avete visto in un video precedente e che comprende la dock station per iPhone di Apple, un iMac 5k da 27 pollici nella configurazione top, un disco esterno da 2 tb per i backup e qui sotto ho anche un nas Synology per un ulteriore backup di sicurezza e semper qui sotto ho aggiunto un’ulteriore hub usb perché si sa le porte usb non bastano mai.

Conclusioni

0 Punto

""

Conclusioni

Manuel Agostini

Autore

Manuel Agostini

Nato e cresciuto a pane, Commodore 64 e Dos, una decina di anni fa mi sono appassionato al mondo Apple e ai suoi prodotti, che tutt’ora mi accompagnano quotidianamente. Ciò nonostante non sono un fan boy e nutro “un’insana” passione per i gadget tecnologici di qualsiasi marca e provenienza. Prodotti che amo provare anche se non mi servono, così solo per passione e divertimento!