FlexiHub, l’app per condividere periferiche USB over IP tra vari computer

Commento

Tra una video recensione e l’altra, mi piace trovare il tempo per cercare e provare software per il mio iMac e questa volta ho scelto di provare Flexihub, un software di Eltima, che promette di condividere qualsiasi periferica USB over IP tra diversi computer con pochi e semplici clic.

Già ma a cosa serve praticamente Flexihub? In buona sostanza permette di avere collegata virtualmente ogni periferica usb che è fisicamente collegata ad un’altro computer connesso a Flexihub, che sia all’interno della rete Lan o in qualsiasi altro posto del mondo collegato alla rete internet. Per fare un esempio: accedno il mio MacBook quando sono in movimento e fuori casa e senza impostazioni particolari, vedrò collegata la chiavetta usb del mio iMac, propio come se l’avessi fisicamente connessa alla porta Usb del Mac. Con questo sistema evito ad esempio di dovermi collegare con software VNC o di condivisione, evitando inutili perdite di tempo e complessità varie.

Schermata 2016-06-09 alle 21.06.15

Flexihub in pratica è un pannello di controllo dover poter attivare e gestire tutte le varie periferiche Usb collegate sul computer. L’attivazione del servizio e il funzionamento è davvero semplice e immediato, tanto che con pochissimi clic si è già pronti ad utilizzarlo.

In pratica appena attivato il programma restituisce già una lista di periferiche usb connesse e la cosa bella è che è in grado di riconoscerle e distinguerle per tipo, ad esempio chiavette, stampanti, dispositivi audio e via dicendo. Ciò è molto comodo per distinguerle in maniera immediata ed evitare di fare confusione, soprattutto quando iniziano a diventare tante.

Schermata 2016-06-09 alle 21.08.19

La cosa importante e che balza subito all’occhio è la possibilità di disconnettere alcune periferiche in maniera tale che non siano raggiungibili. Ad esempio se so già che non mi servirà mai collegarmi in remoto alla stampante, posso tranquillamente disconnetterla o anche solo renderla inaccessibile ad alcuni utenti e questo vale per qualunque periferica, a tutto vantaggio della sicurezza.

In poche parole vantaggi offerti dalla tecnologia FlexiHub sono

  1. L’esclusiva tecnologia di condivisione USB
  2. Collegamento sicuro: Le comunicazioni di sicurezza utilizzate da FlexiHub prevedono una crittografia a 256 bit che consente un ulteriore livello di protezione dei dati. Quindi, non c’è rischio che i dati vengano persi durante il tragitto sulla rete
  3. Comunicazione al server privato: FlexiHub invia il traffico attraverso un proprio server di reindirizzamento così  computer collegato non ha bisogno di un indirizzo IP statico.
  4. Compressione del traffico: una volta che la compressione del traffico è attivato, accelera l’interazione con i dispositivi USB specifici e riduce il traffico Internet. Nel caso di dispositivi come, gli scanner in cui i dati vengono trasferiti in uno stato non compresso, FlexiHub permette la compressione e trasferimenti  con il miglior compromesso tra velocità e compressione.

FlexiHub è un’applicazione multi piattaforma ed è disponibile oltre che per Mac, anche per Windows, Linux e Android. Come tutti i servizi di valore, anche questo naturalmente è a pagamento e prevede la sottoscrizione di diversi abbonamenti mensili in base alle proprie esigenze. E’ però possibile provarlo gratuitamente con la limitazione di 2 soli copmuter collegati, una sola periferica e per una sessione di 20 minuti di lavoro.

Manuel Agostini

Autore

Manuel Agostini

Nato e cresciuto a pane, Commodore 64 e Dos, una decina di anni fa mi sono appassionato al mondo Apple e ai suoi prodotti, che tutt’ora mi accompagnano quotidianamente. Ciò nonostante non sono un fan boy e nutro “un’insana” passione per i gadget tecnologici di qualsiasi marca e provenienza. Prodotti che amo provare anche se non mi servono, così solo per passione e divertimento!

Avanti il prossimo

Correlati Messaggi