Il nuovo formato fotografico di Apple: da HEIF a JPEG

Commento

I dispositivi Apple hanno godono di molteplici novità soprattuto in ambito fotografico. Tra quelle presenti. I Devices Apple a partire da iPhone 7 e 7 Plus, sfruttano un nuovo formato per le proprie fotografie. Andiamo a capire però come funziona e perché per ora il JPEG potrebbe risultare ancora la soluzione migliore, almeno per compatibilità.  

Sui nuovi Devices Apple dotati di processori A10, A11 ed A12 (ed i suoi derivati X) le immagini catturate con iOS vengono salvate automaticamente utilizzando il nuovo formato: HEIF. Rispetto al più conosciuto formato JPEG (Joint Photographic Experts Group), il nuovo formato HEIF (High Efficiency Image Format) occupa circa la metà di spazio rispetto al predecessore, mantenendo la stessa qualità secondo MPEG (Moving Picture Experts Group) ed Apple.

Le modifiche delle immagini in formato HEIF non vanno ad alterare in alcun modo il file originale. Sarà possibile effettuare ritagli, sovrapposizioni ed altro senza intaccare il file di origine e di conseguenza annullare le modifiche apportate su un file HEIF in qualunque momento. Inoltre, i file HEIF possono raccogliere maggiori informazioni quali più immagini, contenere immagini ausiliarie, mappe di profondità ed informazioni HDR per esempio. 

I file con estensione .HEIC non fa altro che contenere molteplici informazioni per i contenuti multimediali codificati con HEVC.

Quando si scatta una Live Photo con iPhone, viene generato un file di questo tipo che contiene una serie di foto addizionale di supporto audio registrato anch’esso durante l’operazione di scatto.

Il nuovo formato tuttavia non è ancora largamente diffuso e presenta ad oggi incompatibilità tra dispositivi. Basti pensare che iOS converte le immagini .heic in JPEG quando si richiede di allegarle tramite email o qualora si voglia condividerle online.

A partire da macOS High Sierra, il sistema operativo Apple supporta direttamente i file .HEIF e .HEIC.

È possibile facilmente passare da HEIF a JPEG sfruttando semplicemente le impostazioni presenti in iOS. 

Condivisioni immagini: dal HEIF al JPEG

  1. Cliccare su “Impostazioni”;
  2. Selezionare “Fotocamera”;
  3. Scegli “Formato”;
  4. Metti il segno di spunta sul più compatibile.

Questi semplici passi sono da seguire su dispostivi compatibili a partire da iOS 11. Le foto scattate e quelle presenti verranno convertire in JPEG.

Conversione HEIF al JPEG su Mac

Gli utenti High Sierra possono sfruttare la conversione automatica da HEIC (HEIF) in JPEG durante il trasferimento delle foto da iPhone a Mac. Bisogna semplicemente seguire questi brevi passi ed impostare quanto segue:

  1. clicca su “Impostazioni” sul tuo iPhone;
  2. ora su “Foto”;
  3. metti il segno di spunta su “Automatico”.

Così facendo potrai trasferire le tue foto da iPhone a Mac in modo automatico nel formato compatibile. In alternativa si può selezionare la foto di interesse, e cliccando con il destro nel menu “Servizi” sarà possibile convertire l’immagine desiderata.

Spesso mi ritrovo ad effettuare foto che ho neccessità di aver immediatamente sul mio Mac. Seppur ci sia Live Streaming e la sincronizzazione con quest’ultimo spesso risulta lenta e preferisco utilizzare AirDrop, pienamente compatibile con la maggior parte dei Mac e dei dispositivi iOS. 

Ad oggi, in attesa che anche altri produttori procedano a supportare il nuovo formato, utilizzare il formato JPEG sembrerebbe offrire la soluzione maggiormente compatibile e pratica. 

Gabriele Rosmino

Autore

Gabriele Rosmino

Vive in un mondo di Design. È appassionato del mondo Apple e dei suoi prodotti, a partire dalle soluzioni architettoniche degli Store fino ad arrivare al design dei prodotti. Mira a parlarvi degli strumenti che garantiscano non solo l’efficienza funzionale ma anche la piacevolezza all'occhio.

Avanti il prossimo

Correlati Messaggi

Discussione su questo post