Perché acquistare iPhone 8 Plus e non la nuova la serie X

Commento

Sempre più utenti si chiedono quale sia l’iPhone adatto alle loro esigente, infatti oggi giorno è presente un’offerta di Devices Apple ampia tra i quali scegliere soprattutto se consideriamo quello che è anche il mercato dell’usato. Vi parlerò di perché non ho optato per l’ultimo device di casa Apple. 

A partire dal 2014 Apple ha presentato di anno in anno un nuovo modello suddiviso in due formati differenti: la versione normale ed il modello Plus. Generalmente simili per caratteristiche tecniche, il Plus si è da sempre contraddistinto di uno schermo più ampio con risoluzione maggiore, una batteria più capiente e delle migliorie nel comparto fotografico. 

Proprio questi valori aggiunti nel 2015 mi spinsero a comprare la versione da 5,5 pollici. Nel 2017 cambiano le carte in tavola: Apple presenta iPhone 8, iPhone 8 Plus ed iPhone X. Quest’ultimo modello è da considerarsi versione premium che amplia ulteriormente la scelta e che introduce novità mai viste precedentemente.

Rispetto alle generazioni antecedenti, i nuovi modelli hanno la ricarica wireless, fotocamere migliori, il True Tone display e un processore più potente. iPhone X poi è caratterizzato dal “notch” nel display a tutto schermo, riconoscimento facciale, display OLED ad alta risoluzione ed altri soluzioni innovative ad un prezzo decisamente più elevato. 

Nel settembre 2018 Apple presenta iPhone XS, XS Max ed XR migliorando quello che era stato il prodotto di punta dell’anno precedente e rendendo più a portata di tutti il modello più economico tra quelli proposto.

Ogni utente dovrebbe domandarsi quando deve sostituire il proprio iPhone se è bene optare per la Funzionalità o Estetica? 

Il nuovo design risulta per molti davvero bello, tuttavia non introduce novità irrinunciabili. Ad oggi ad un’anno e mezzo di distanza dalla loro presentazione iPhone 7 e 7 Plus, ed iPhone 8 e 8 Plus sono delle ottime alterative in grado di farci risparmiare qualche euro, senza però andare a intaccare quello che è l’esperienza di utilizzo. Supercollaudati non si contraddistinguono per la loro estetica ma per quello che sono in grado di fare. 

iPhone 8 Plus è stata la mia scelta:

Oscurato dall’arrivo del modello X, Come per tutti gli altri modelli “Plus” rilasciati da Apple ne migliora le caratteristiche senza snaturarlo godendo sempre di qualche feature aggiuntiva.

Per quanto riguarda la scheda tecnica, al suo interno troviamo il nuovo A11 Bionic accompagnato da 3 GB di RAM – stesso taglio presente nell’iPhone X – e da un pannello da 5,5 pollici con risoluzione da 1920 × 1080 pixel a 401 PPI.

È la via di mezzo fra un iPhone “normale” e un iPhone X. Rispetto al modello di punta, l’iPhone 8 Plus condivide gran parte dei componenti.

Non a caso iPhone 8 Plus è il modello di iPhone più venduto nel secondo trimestre del 2018 all’interno degli Stati Uniti, e ha rappresentato il 24 per cento delle vendite. Nel frattempo, l’iPhone X ha raggiunto il 17 per cento, mentre l’iPhone 8 si stima al 13 per cento. Inoltre con cifre di molto inferiori a quelle di iPhone X è possibile acquistarlo sul mercato dell’usato.

L’ho trovato uno smartphone prestante e reattivo, ma con un form factor non all’ultimo grido ma in grado di dare ottime soddisfazioni senza una spesa troppo elevata per chi vuole iPhone. Se volessimo risparmiare ancora qualche euro ad un amico con non troppe esigenze consiglierei consiglierei la serie 7.  

E per quanto riguarda la capacità? 

iPhone è disponibile in due opzioni di capacità: 64GB e 256GB. Gli ultimi iPhone XS ed XS max offrono una versione da 512GB. iPhone XR, il più equilibrato dal punto di vista dello Storage offre una versione 128GB, capienza che risulterebbe ottimo compromesso. È importante prendere in considerazione cosa dobbiamo fare perché come da tradizione non sarà possibile effettuare upgrade in un secondo momento.

Questo è l’errore che feci quando presi il mio primo Plus. Convinto che lo spazio sarebbe stato sufficiente, i 16GB si rivelarono a distanza di 3 anni il vero tallone d’Achille. È vero che un Device di 3 anni fa è ormai datato, con le sue tempistiche non proprio brillanti, ma probabilmente se all’epoca avessi optato per uno Storage maggiore ad oggi avrei provato a mantenere quel Device ancora per l’anno corrente. 

                     

Devides Usati/Ricondizionati

Sempre più spesso mi trovo a consigliare ad amici di guardare il mercato dell’usato/ricondizionato, soprattutto se non guardano all’ultimissima generazione di Devices. Ci sono molti rivenditori che ormai godono di un’ottima reputazione, è possibile ottenere buoni affari senza spendere troppo, a patto di essere consapevoli che gli iPhone in oggetto potrebbero avere piccoli segni di usura o essere stati riparati da venditori di terze parti. 

Gabriele Rosmino

Autore

Gabriele Rosmino

Vive in un mondo di Design. È appassionato del mondo Apple e dei suoi prodotti, a partire dalle soluzioni architettoniche degli Store fino ad arrivare al design dei prodotti. Mira a parlarvi degli strumenti che garantiscano non solo l’efficienza funzionale ma anche la piacevolezza all'occhio.

Avanti il prossimo

Correlati Messaggi

Discussione su questo post